Percorsi individuali

Percorsi individuali

Un percorso di sviluppo personale di counseling è centrato sulle esigenze specifiche dell’individuo in un momento particolare di transizione, confusione o difficoltà esistenziali, che egli sta attraversando nella sua vita. Oppure sulle possibili scelte che si trova a dover compiere, o ancora sugli obiettivi che desidera porsi. 

Le diverse fasi

  • I primi colloqui sono dedicati all’accoglienza dei contenuti che il cliente desidera condividere, così da avere un quadro completo della situazione che sta attraversando e della sua visione delle cose. Questa è anche la fase in cui si crea una alleanza operativa tra counselor e cliente, attraverso la quale sarà possibile lavorare in modo motivato ed efficace.
  • Nella seconda fase cliente e counselor stabiliscono, attraverso un processo di confronto, sia osservativo che critico, su cosa effettivamente vogliono lavorare insieme. Stabilire un obiettivo concreto e verificabile, è un passo fondamentale per comprendere dove si vuole andare valutando le possibili risorse e strategie possibili da adottare.
  • In questa terza fase c’è quello che in Gestalt chiamiamo “contatto pieno”, cioè l’esplorazione vissuta, percepita e consapevole delle diverse modalità attraverso le quali la persona affronta i suoi problemi o le sue scelte di vita; l’espressione di nuovi modi di essere potenziali; il contatto con i propri bisogni, sentimenti, sensazioni, emozioni e pensieri inespressi; e quindi il ripristino delle proprie capacità realizzative.
  • Nell’ultima fase, counselor e cliente si confrontano sugli obiettivi raggiunti, sui risultati conseguiti e sui bisogni che non sono stati completamente soddisfatti. C’è infine una chiusura del rapporto che, come in tutte le relazioni di aiuto, va elaborata all’interno dei colloqui stessi: affinché sia possibile per il cliente concludere in modo significativo, pieno e produttivo per il suo futuro, il percorso fatto.

 

Quali sono i vantaggi, i benefici e le tecniche utilizzate

I vantaggi rispetto ad altri percorsi di sviluppo personale, i quali naturalmente si diversificano rispetto agli obiettivi sviluppabili nel counseling, è che gli incontri sono relativamente pochi, e quindi c’è un grande risparmio sia in termini economici, sia in termini di tempo e di energie.

I benefici sono sia particolari che generali. Alla risoluzione di uno o più obiettivi infatti, si affianca nel contempo anche il benessere generale della persona, in quanto vi è uno sviluppo di tutte quelle capacità che coinvolgono l’individuo nella suo complesso.

Durata

Quanto dura un percorso individuale? Dura finché deve durare.

Nel momento in cui la persona sente di aver raggiunto dei risultati soddisfacenti, può concludere tranquillamente il rapporto. E comunque non ha alcun obbligo nei confronti del counselor. Tuttavia, ci sono dei limiti temporali rispetto al numero massimo di incontri: nel counseling si possono infatti svolgere al limite 10-12 colloqui, di un’ora circa ciascuno, per motivi deontologici ben precisi.

Costi

Il costo di ogni incontro è di 50 euro per i colloqui dal vivo, e di 40 euro per quelli via Skipe. Ovviamente tengo sempre conto della situazione economica dei clienti.

Menu