Saper dire di no

Saper dire di no

11 giugno, 2018

Saper dire di “no” a qualcuno a volte rappresenta una delle sfide quotidiane più difficili cui ci troviamo di fronte.

L’incapacità di dire di no, anche quando vorremmo, crea in noi uno stato di frustrazione e rabbia che ci manda in tilt per l’intera giornata.

Passiamo giorni e giorni magari, a rimuginare sul perché non siamo riusciti a dire di no al nostro capo che ci chiede di restare qualche ora in più al lavoro, quando invece avremmo voluto andare via per il weekend, oppure restare con la nostra famiglia.

Oppure possiamo maledirci silenziosamente quando il nostro compagno o la nostra compagna ci chiede di dargli più tempo o più attenzioni, più regali, e noi abbiamo invece bisogno di stare per conto nostro, recuperare energie, oppure svagarci.

Eppure, non sappiamo dire di no neppure in questo caso.

Capite bene che non sto qui a discutere sulla legittimità o meno delle richieste dell’altro, non conoscendo alcuna vostra situazione particolare.

Sto semplicemente parlando del fatto che, a fronte di interessi e bisogni contrapposti, quando qualcuno che specialmente amiamo o al quale siamo particolarmente legati ci chiede qualcosa per lui, non riusciamo a negarglielo.

Stando però successivamente male noi stessi.

Il non riuscire a dire di no a qualcuno, provoca in noi un conflitto ancora maggiore rispetto a quello dal quale è scaturito.

Perché abbiamo negato una parte di noi stessi. Un bisogno che chiedeva di essere soddisfatto, ma che in qualche modo abbiamo bloccato.

Tendenzialmente il bloccare un proprio bisogno a favore del bisogno dell’altro, il non saper dire di no, al di là delle necessità contingenti, dei compromessi con i quali facciamo i conti tutti i giorni, i quali implicano una certe dose di sacrificio, è dato dalla paura di perdere qualcosa o qualcuno.

Paura di perdere la sua buona opinione su di noi, del suo rifiuto, paura di perdere un legame, di essere abbandonati, la paura del giudizio dell’altro, la perdita del nostro ruolo sociale, familiare, amoroso, la paura di incrinare l’immagine ideale di noi stessi, e via di seguito.

A causa di questa paura, tuttavia, perdiamo il rispetto per noi stessi.

Forse imparando a dire qualche piccolo no, ogni giorno, a qualcuno cui abbiamo sempre detto si, possiamo acquisire un maggiore coraggio e fiducia in noi stessi, a partire dai quali proteggere maggiormente i nostri interessi e la nostra persona.

Dire di si a tutti rappresenta una perdita dell’amore di sé, un tradimento del Sé, che va arginata attraverso l’amore e la cura per la nostra persona.

Il rispetto che esigiamo dagli altri, implica il coraggio e la forza di rispettare noi stessi. Dire di no in questo senso significa dire di si a noi stessi. Affermarci e farci rispettare.

 

 

 

© Omar Montecchiani

Commenti

commenti

I significati del comprendere
Menu