Sinestesia e sistemi rappresentazionali

18 ottobre, 2018
I sistemi rappresentazionali (leggi qui il mio articolo precedente sui sistemi rappresentazionali) non sono altro che le nostre modalità sensoriali preferenziali che adoperiamo, spesso inconsciamente, per organizzare le nostre esperienze interne, oppure per fare le nostre scelte quotidiane.
 
Quando ricordiamo qualcosa, un evento, per esempio, notiamo di più le immagini di quel ricordo, oppure i rumori, le parole che vengono alla mente, oppure ci colpiscono le sensazioni legate ad esso.
 
Possiamo scegliere di andare a vedere un film per la bellezza delle immagini, per la profondità dei dialoghi, oppure per le sensazioni che ci da.
 
Visivo, auditivo, cenestesico.
 
Ora, può capitare che per accedere a certi sistemi rappresentazionali, occorre passare per altri.
 
Ad esempio, per accedere al piacere sensoriale che mi da la musica, l’adrenalina di una canzone rock, devo ascoltare per l’appunto quella musica.
 
Senza l’ascolto della musica, io non riesco ad accedere a quella specifica sensazione.
 
Oppure posso dover vedere un quadro o un film per provare una sensazione di piacere fisico, gioia, godimento, felicità, o immaginare qualche tipo di scena a livello mentale.
 
In questo caso i sistemi sono talmente vicini che l’uno permette l’accesso all’altro: essi sono inscindibili.
 
Sistema auditivo-cenestesico e visivo-cenestesico.
 
La stessa cosa può succedere per la memorizzazione di qualcosa. Se non leggo i concetti del libro che sto studiando, senza poi fare degli schemi su un foglio, non mi ricordo nulla o quasi. Qui abbiamo un sistema di memorizzazione di tipo auditivo-visivo. Anche se è vero che durante la lettura io parlo a me stesso e vedo le parole.
 
Ma le devo poi fissare visivamente in schemi, impiegando se vogliamo anche lo sforzo cenestesico della tracciabilità dei segni sul foglio attraverso la mano.
 
Posso anche leggere qualche concetto, un numero telefonico, e poi doverlo associare a una immagine: un simbolo, una figura, una persona.
 
In questo caso stiamo parlando di sinestesia dei sistemi rappresentazionali. 
 
Da adesso in poi puoi divertirti a scoprire le tue strategie sensoriali per accedere alle sensazioni, oppure per memorizzare qualcosa. 
 
Ti ricordo i miei due corsi di PNL attraverso i quali potrai aumentare magicamente le tue capacità comunicative, relazionali, e persuasive. 
 
PNL per il benessere (9 dicembre 2018) e Comunicare efficacemente con la PNL (10 marzo 2019). Ti ricordo che entrambi sono a numero chiuso e i posti sono limitati, quindi affrettati a iscriverti!
 
© Omar Montecchiani 

Commenti

commenti

Mente-corpo
Menu