Il linguaggio descrive e crea la realtà

14 Luglio, 2019

Le parole che pronunciamo, e che qualcuno ascolta o legge, come adesso, creano a volte realtà che prima non esistevano.

Chi parla infatti deve prima accedere mentalmente al proprio repertorio linguistico, formando delle frasi di senso compiuto, le quali una volta pronunciate imprimeranno nel cervello nuove tracce cerebrali.

In questo senso il linguaggio, come sostiene la PNL (Programmazione neuro-linguistica), descrive una realtà, di qualunque tipo, ma allo stesso tempo la modifica o addirittura la crea da zero.

Chi ascolta o legge, viene a sua volta influenzato emotivamente dal linguaggio, e queste emozioni possono produrre a loro volta comportamenti che prima non c’erano.


Facciamo un piccolo esperimento, ok?

Se ad esempio tu provassi, in questo momento, a immaginare di essere su una spiaggia stupenda, nella quale sei già stato, e in cui ti sei trovato benissimo. E provassi a vedere l’orizzonte del cielo oltre la riva… e i colori del mare con le sue mille variazioni sulla superficie, le quali si muovono come un tappeto svolazzante, come cristalli di luce che brillano al sole… E se assaporassi il piacere unico del rumore delle onde, che si infrangono sul bagnasciuga con un ritmo costante, regolare… E se ora incominciassi a percepire il calore della sabbia sotto i tuoi piedi, sulla pelle… e sentissi quella sensazione di benessere, di calma e di rilassatezza profonda…


Come ti senti, adesso?

Sicuramente un po’ diverso da quando hai cominciato a leggere questo capoverso, ci scommetto.

E cosa potresti fare, ora che sei in questo stato, che non riusciresti a fare se ti sentissi diversamente?

Il nostro cervello viene continuamente ricablato, rimodulato e riplasmato dalle parole che ascoltiamo, che sentiamo, e che ci diciamo durante il giorno.


Ci sono tantissimi studi scientifici che parlano di come i mantra e la recitazione delle preghiere, influenzino e ristrutturino il cervello facendoci entrare in stati di rilassamento simili al sonno.

Quello che dici e ascolti apre un mondo dentro ad altri mondi, perché il linguaggio che utilizziamo è un insieme di “ancore” agganciate a determinate emozioni, significati, azioni, immagini.

Nei miei corsi di PNL e con i clienti che vengono da me per un percorso di sviluppo personale, lavoriamo moltissimo sul linguaggio.

Le parole hanno un potere enorme, al pari delle azioni.

Per questo a volte le parole possono aiutarci o possono ferirci, farci restare delusi oppure motivarci enormemente nel raggiungimento dei nostri obiettivi.

Quindi ricordati che le parole non sono mai innocue, e per il bene della nostra mente occorre fare attenzione a scegliere quelle giuste.


 


 


 


 


 


 


©  Omar Montecchiani

Commenti

commenti

Puoi trovarlo in: Mente-corpo
Menu