Liberarsi dalle trappole del passato per volare nel futuro

11 Agosto, 2019

Il passato scorre dentro di noi come l’acqua di un fiume, che sciogliendosi dalla cima della montagna si fa strada tra gli argini fino a riversarsi, inevitabilmente, nel mare.

Le esperienze che abbiamo fatto hanno creato in noi determinate convinzioni e visioni, a partire dalle quali ci orientiamo per compiere le scelte di ogni giorno.

Se ad esempio qualcuno in una relazione sentimentale ci ha ferito, è molto probabile che in futuro saremo più accorti nella scelta di un nuovo partner, oppure che scegliamo di stare da soli per un po’ di tempo.

Se nella professione non ci troviamo bene perché il nostro datore di lavoro è troppo esigente, e quindi ci sentiamo sotto pressione ogni giorno, è possibile che alcuni di noi scelgano di diventare dei liberi professionisti per non avere nessuno che li comandi.

Un altro esempio potrebbe essere quello in cui non passiamo un esame all’università, oppure per la patente o altro, e ricominciamo a studiare con grande lena per essere maggiormente preparati.

Altre volte invece il passato ci blocca, determinando in noi convinzioni negative che chiudono la nostra mappa del mondo.

Pensiamo di non meritare amore dagli altri e di non poterne dare più, isolandoci e odiando di riflesso tutti quanti.

Ci convinciamo di avere così paura di fare qualcosa in modo indipendente, in autonomia, da rimanere imprigionati in un lavoro che odiamo profondamente.

Oppure ancora siamo talmente scottati da una bocciatura, da pensare di non riprovarci altrimenti ci bocciano di nuovo.  

È una questione di prospettive, come sempre. Ma anche di quanto siamo decisi a trasformare la nostra vita, e di prendere in mano il nostro destino guardando avanti.

La PNL a questo proposito ha estratto una serie di strategie capaci di disinnescare le convinzioni negative, e di sbloccare il potenziale che si nasconde sotto la superficie apparentemente inscalfibile delle nostre paure.

Ecco alcune domande che puoi utilizzare per mettere in dubbio una convinzione che ti porti dietro dal passato e che limita il tuo presente e il tuo futuro:

  1. Questa credenza è assurda o ridicola?
  2. Quanto mi costerà, sul piano fisico, mentale, nella professione e nelle relazioni, abbandonare questa convinzione?
  3. La persona che ha contribuito, direttamente o indirettamente, alla formazione di questa mia convinzione, ha la mia stima o il diritto di avere la mia attenzione ed energia?

Queste semplici domande possono aiutarti ad aprire delle crepe nelle tue convinzioni limitanti, e a sbloccare il tuo potenziale.

A questo proposito ho creato un esperienziale di un giorno intero, per liberare le persone dai blocchi e dalle limitazioni attraverso la PNL, e far sì che possano aprirsi a una nuova vita facendo fiorire le proprie risorse.

Si chiama “PNL per lo spirito: liberare il cuore per connettersi alla vita”, ed è un vero e proprio viaggio dell’eroe in cui potrai sperimentare un cambiamento davvero efficace per poter scegliere con maggiore libertà e autenticità la vita che vuoi vivere.

Voglio sottolinearti che non si tratta di un percorso formativo, ma trasformativo, quindi esperienziale.

Mostrerò le diverse tecniche che sperimenteremo, e quindi anche i professionisti della relazione di aiuto potranno portare a casa dei metodi applicabili nel loro lavoro.

Ma fondamentalmente si tratterà di mettersi in gioco per esplorare e cambiare se stessi.

Per iscriverti basta compilare il form di preiscrizione che trovi nel link dedicato all’evento, scrivendo i tuoi dati.

Riceverai conferma da me attraverso un messaggio sul tuo telefono (sms o whatsapp).

Ti ricordo che i posti sono limitati, e che occorre prenotarsi prima possibile per non rischiare di perdere il proprio spazio.

Se vuoi saperne di più su come cominciare a cambiare la tua vita clicca qui

 

 

 

 

© Omar Montecchiani

 

Commenti

commenti

Puoi trovarlo in: Strategie per il cambiamento
Menu